The Best Geek Forum

Applicazione della codifica binaria alla profondità di colore

Extra & Approfondimenti su C e C++.

Moderatore: Moderatore in prova

Applicazione della codifica binaria alla profondità di colore

Come abbiamo detto nei precedenti articoli, l'informazione nei calcolatori, passa tramite dei segnali elettrici che possono assumere due valori, lo zero e l'uno, cifre binarie (bit - binary digit).

Nella computer grafica la profondità di colore (oppure color depth in inglese) è la quantità di bit necessari per rappresentare il colore di un singolo pixel in un'immagine di un dispositivo video.

La profondità di colore si misura in bit per pixel, la cui unità di misura è il bpp.

Con profondità di colore più basse, il valore memorizzato per ciascun bit è generalmente una cella prestabilita in una tabella di colori, chiamata in gergo tecnico tavolozza. I colori disponibili nella tavolozza stessa possono essere determinati dall'hardware oppure modificabili via software.

Nella figura seguente abbiamo un esempio di una piccola immagine, ovviamente semplificata e molto ingrandita:

Immagine

Il colore di ciascun pixel è rappresentato da un numero; ogni numero corrisponde ad un colore nella tavolozza.

Alla stessa stregua della codifica binaria, il quantitativo di colori disponibile, dato il numero di bpp è determinato in questo modo:

1 bpp (2^1 colori = 2 colori) (Tavolozza Monocromatica, in bianco e nero)

2 bpp (2^2 colori = 4 colori) (Tavolozza Quadricromatica, chiamata CGA)

4 bpp (2^4 colori = 16 colori) (Tavolozza Esadecocromatica, chiamata EGA oppure VGA Semplificato)

8 bpp (2^8 colori = 256 colori) (Tavolozza a 256 colori, chiamata Super VGA)

16 bpp (2^16 colori = 65536 colori) (Tavolozza a 65536 colori)

e così via, fino ad arrivare agli attuali 32 bpp (2^32 colori).

E se per caso, conoscendo il numero dei colori dell'immagine, si vuole sapere quanti bit sono necessari per rappresentarla? :wallbash: :wallbash: :wallbash: :wallbash:

Niente paura!
Il calcolatore, utilizza solo due simboli, quindi dobbiamo vedere quante volte utilizzare questi due simboli in diverse posizioni per rappresentare i distinti colori dell'immagine.

Devo quindi rispondere alla seguente domanda: "A quanto devo elevare 2 per ottenere il numero di colori di partenza?

Qui, viene incontro la matematica, con la famigerata operazione di logaritmo in base 2.

Immagine

Ad esempio, considerando il numero 65536:

Immagine

Perchè:

Immagine

La risposta alla nostra domanda è quindi 16.
A grande richiesta finalmente è arrivato questo articolo :D
Mauro Giordano ha scritto:A grande richiesta finalmente è arrivato questo articolo :D
Eh Mauro, gli articoli importanti, sono come le persone importanti: si fanno aspettare :D :D :D :D :D :bash: :bash: :bash: :yahoooooo: :yahoooooo: :yahoooooo: :yahoooooo:
Spero che dopo questa guida non mi chiedano ancora la differenza tra i colori a 16 e a 32 bit!!! :D

Ottima guida veramente! :D
Giuseppe La Gualano ha scritto:Spero che dopo questa guida non mi chiedano ancora la differenza tra i colori a 16 e a 32 bit!!! :D

Ottima guida veramente! :D
Grazie Mille Giuseppe!!!! :D :D :D :D :thanks: