The Best Geek Forum

Hard disk con crittografia hardware

Recuperare dati da computer non funzionanti? Riparare un componente nei limiti dell'elettronica? Strani funzionamenti? Nulla di strano d'ora in avanti.

Moderatore: Moderatore in prova

Ciao a voi,
alcuni giorni fa discutevamo dell'inutilità degli hard disk che hanno un tastierino numerico per inserire un pc che consente l'accesso al contenuto quindi un hard disk crittografato poi abbiamo ritenuto che potesse avere una crittografia di tipo hardware quindi inutile, ma facendo ricerche ho trovato questa curiosa immagine

Immagine

In pratica attraverso il dispositivo hardware i dati sembra che vengano crittografati prima di essere messi nell'hard disk quindi in seguito volendo mettere l'hard disk in un box esterno senza dispositivo di crittografia e collegandolo al pc si troveranno sempre dei file crittografati ed inutilizzabili, voi cosa ne pensate, è giusto il funzionamento che ho interpretato dall'immagine?
Insomma, se effettivamente non è così, la domanda è spontanea, perché vendere un prodotto inutile...
Datemi un parere :thanks:
Salve,
La nostra discussione era riferente a questo articolo.

Dunque, come si vede in descrizione e in foto anche:
Senza SO, Indipendente, Crittografia Hardware in Tempo Reale Lockdown supporta la completa crittografia hardware per cui funziona in maniera indipendente con tutti i SO mentre non ci sono programmi da installare o diminuzione della velocità di trasferimento anche in modalità crittografia. Si può usare non solo con tutti i sistemi operativi (Windows, MAC, Linux) ma anche con tutti i dispositivi digitali (Lettori Multimediali, TV, NAS..) che supportano un host USB.
Questo supporto non include Hard Disk, quindi mi sembra scontato dire che bisogna mettere uno al suo interno.
Siccome è crittografia in tempo reale, puoi benissimo smontare l'hard disk e metterlo altrove.
Poi, che sia impossibile smontarlo non lo diciamo perché se si monta, si smonta in qualche modo.

Questo è quello che penso io su quell'articolo.
Aspettiamo altri pareri :)
Ok, Giuseppe
credo che ora sia stata fatta chiarezza, non avevo letto quel particolare della descrizione a questo punto il dispositivo descritto dalla mia immagine è ben diverso da quello di cui parlavi tu, comunque vediamo cosa dicono gli altri per essere più informati
:D
Mah a mio parere sono solo inutili sti hard disk con crittografia, e non credo si possa trasferire tutto da una parte all'altra con cos' libero arbitrio...
Chiariamo subito che si sta parlando di crittografia hardware e non software.

Per eseguire una cifratura hardware non c'è bisogno di un software all'interno del pc o all'interno dell'hard disk.

Tutto ciò avviene semplicemente grazie ad un dispositivo "sempre attivo" che cripta ogni contenuto.

Quindi per impedire tale processo basta rimuovere l'hard disk.

Questo è un sistema ottimale in quanto puoi inserire l'hard disk in ogni dispositivo tranquillamente (a differenza della cifratura software che richiede che il dispositivo sia sicuro).
Giuseppe La Gualano ha scritto: Tutto ciò avviene semplicemente grazie ad un dispositivo "sempre attivo" che cripta ogni contenuto.
Ok, fin qui tutto chiaro, ma se io copio nell'hard disk il file Documento.pdf, file il quale prima di giungere all'hard disk viene criptato dal dispositivo hardware, poi inserendo il medesimo hard disk in un dispositivo che non dispone di hardware per la crittografia, il file Documento.pdf, non può essere aperto poiché è ancora criptato.
Da quanto ne so la crittografia software sfrutta il processore del pc mentre quella hardware ha un suo processore dedicato, che poi se l'architettura usata per criptare i file non è buona potrebbero essere anche decriptati ma non è una cosa alla portata di tutti!
Ora con questo ho detto la mia, poi se mai avrò l'occasione di testarne uno personalmente avrò la conferma effettiva del funzionamento. In fondo poi ce ne potrebbero essere di dispositivi fasulli che richiedono la password solo per accedervi dal pc ma non effettua una crittografia di file!
In merito a questo aspetto vostre risposte ;)
The98 ha scritto:Ciao a voi,
alcuni giorni fa discutevamo dell'inutilità degli hard disk che hanno un tastierino numerico per inserire un pc che consente l'accesso al contenuto quindi un hard disk crittografato poi abbiamo ritenuto che potesse avere una crittografia di tipo hardware quindi inutile, ma facendo ricerche ho trovato questa curiosa immagine

Immagine

In pratica attraverso il dispositivo hardware i dati sembra che vengano crittografati prima di essere messi nell'hard disk quindi in seguito volendo mettere l'hard disk in un box esterno senza dispositivo di crittografia e collegandolo al pc si troveranno sempre dei file crittografati ed inutilizzabili, voi cosa ne pensate, è giusto il funzionamento che ho interpretato dall'immagine?
Insomma, se effettivamente non è così, la domanda è spontanea, perché vendere un prodotto inutile...
Datemi un parere :thanks:
Con questa tipologia di box, come dicevate, i files vengono criptati in maniera hardware da una scheda fisica, che "filtra" tutti i byte e li codifica secondo un proprio algoritmo, a 128 bit, 256, ecc. a seconda del produttore. Ce ne sono di diverse tipologie, ne ho provati una decina, per sfondarli è molto difficile, richiede molto tempo per filtrare tutti i range possibili di chiavi. Devo essere sincero, ci sono box e BOX. Molti box cinesi, utilizzano una semplice password, facilmente bypassabile ed accessibile, gli altri di marche importanti, come ad esempio Logilink, effettua la cifratura bit per bit. Stanno riscuotendo un discreto successo per quanto concerne copie di backup di server, che non devono essere visibili da chicchessia. Nel caso venga montato ad un normale controller per hard disk, leggi una serie di dati senza senso, proprio perché crittografati. Spero d'esser stato chiaro e rimango a disposizione per ogni eventuale chiarimento.

MM
:D Grazie Michele, sei stato chiarissimo, hai confermato ciò che volevo dire io cioè che se il dispositivo è fasullo ed ha una semplice password peraltro bypassabile è inutile, in caso contrario è un dispositivo utile per dati sensibili, avrei un'ulteriore domanda, BitLocker è un sistema di crittografia software buono e sicuro?
:thanks:
The98 ha scritto::D Grazie Michele, sei stato chiarissimo, hai confermato ciò che volevo dire io cioè che se il dispositivo è fasullo ed ha una semplice password peraltro bypassabile è inutile, in caso contrario è un dispositivo utile per dati sensibili, avrei un'ulteriore domanda, BitLocker è un sistema di crittografia software buono e sicuro?
:thanks:
BitLocker è un sistema di crittografia buono e sicuro dal punto di vista commerciale e non. Utilizza crittografia AES in modalità CBC con chiave di cifratura a 128 bit. Per l'uso comune è ottimo. Ricordati comunque, che non c'è sicurezza che non si possa violare :D :yahoooooo: :yahoooooo: :yahoooooo: :yahoooooo:

MM
Michele Mignogna ha scritto: Ricordati comunque, che non c'è sicurezza che non si possa violare :D :yahoooooo: :yahoooooo: :yahoooooo: :yahoooooo:
MM
Adoro l'ultima frase :D