Google e l'antitrust: la svolta Immagine
Sono sempre più le aziende che si trovano ad aver a che fare con l’antitrust, chi giustamente e chi meno: anche Google ha avuto non poche grane di questo tipo con una causa ancora in corso affrontata con la massima tranquillità dai legali dell’azienda Californiana, la tranquillità di chi ha la coscienza pulita e non si deve preoccupare di conseguenze che molto probabilmente non arriveranno mai.

Matt Brittin, incaricato dall’azienda di Mountain View per l’Europa, ha dichiarato che Google non ha mai abusato della sua posizione di motore di ricerca dominante, e che ha svolto normalmente il proprio lavoro.
Naturalmente, nessuna azienda è perfetta, ed anche Google potrebbe avere i suoi difetti

Non ci sono prove che attestino che Google abbia commesso un reato, ed in questo modo l’intera azienda viene danneggiata inutilmente dalla denuncia posta dell’ente.

Pare quindi ci possa essere una leggera svolta ad una causa che va avanti ormai da tempo immemore e sembra ancora non doversi concludere. Staremo in attesa di ulteriori novità in merito che possano rendere ancor più chiaro il motivo di tanto accanimento.

E voi che ne pensate? Secondo voi Google ha davvero svolto solo il suo lavoro?
Fonte: Gexperience