The Best Geek Forum

Project ARA + Sondaggio

In questa sezione tratteremo di argomenti di attualità commentandoli insieme nel rispetto reciproco. E che Dio ce la mandi buona!

Moderatore: Moderatore in prova

E voi? Cosa ne pensate del Project ARA? Comprereste questo smartphone?

Si, lo acquisterei sicuramente!
100%
3
Non ne sono del tutto convinto.
Nessun voto
0
No, Sarà un FLOP totale!
Nessun voto
0

Project ARA, TOP o FLOP? Di cosa si tratta? Ecco subito un video introduttivo, buona visione!
Da quanto si può notare in questo breve video introduttivo si tratta di uno smartphone a "blocchi", questi però non sono semplici "decorazioni" ma veri e propri moduli contenenti proprio le componenti hardware dello smartphone (processore, fotocamera, batteria ecc.) rendendo questo prodotto un gioiello per gli smanettoni perchè potranno personalizzarlo non più solo sotto l'aspetto software ma anche sotto quello hardware ed un telefono accessibile anche a chi ha una situazione economica tale da non consentire l'acquisto di un top di gamma ma non vuole rinunciare ad uno smartphone con delle bune prestazioni.

Certo è, che ognuno avrà uno smartphone unico e diverso dagli altri!

Project Ara appare da anni qua e là durante le fiere di tecnologia ma l’idea risale persino al 2012 quando il progetto si chiamava PhoneBlocks; a Google tanto piacque che decise di farne parte e iniziò a lavorarci su.

Pensateci un attimo: perché al giorno d’oggi arriviamo a cambiare uno smartphone? se non è semplicemente per passione, spesso è perché abbiamo bisogno di migliorare qualche caratteristica del nostro dispositivo; per fare un esempio semplice, può accadere che compriamo uno smartphone interamente nuovo solo perché la batteria del precedente era troppo poco capiente. Con Project Ara sarà sufficiente cambiare la batteria.

Che cosa si fa, al giorno d’oggi, se si danneggia un componente (magari il processore) del nostro telefono. Nella migliore delle ipotesi lo si manda in assistenza, nella peggiore si getta via tutto il blocco, con uno spreco e un danno ambientale immane. E con Project Ara? Ancora una volta sarà sufficiente cambiare il processore!

Anche se le aziende produttrici annunciano nuovi modelli sempre più top, potremo comunque avere uno smartphone eccellente andando a cambiare quelle componenti che hanno bisogno di una svecchiata.

Al Google I/O 2015 Google ha mostrato un prototipo funzionante e ha mostrato il funzionamento dei moduli, mostrando come questi potranno essere installati anche a telefono già acceso.

Project Ara dovrebbe essere reso disponibile entro fine 2015, e sembra veramente pronto a rivoluzionare il mercato mobile. Tutti si dicono eccitati all’idea di poter utilizzare un prodotto del genere. In pratica i presupposti buonissimi.[/size]

Ma questa rivoluzione potrebbe avere dei "contro", vediamo perchè;

Se accostiamo la parola “assemblabile” a “tecnologia” vengono in mente PC assemblabili! In effetti, Project Ara prende la sua idea di fondo proprio da loro: ebbene, i PC assemblabili, pur ricoprendo una buona quota del mercato computer, sono comunque una minoranza netta rispetto ai computer già assemblati. Questo perché l’utente medio, che ha una conoscenza nulla o superficiale di come funziona un computer, preferisce prendere un prodotto “già pronto”; anche chi ne capisce un po’ di più preferisce spesso comprare un computer “preconfezionato” ma ben funzionante. È inevitabile pensare che nel mercato smartphone, dove il marchio è così importante per molti, saranno in pochi a comprare un Ara.

Pensate ora ai top gamma attuali; dietro ad una varietà infinita di forme, nomi, colori differenti si cela in pratica lo stesso smartphone. I top gamma HTC, Sony, Samsung e LG attuali hanno schermi dalla diagonale simile, processore della stessa casa, fotocamere similari ecc.
Ecco come sarebbe un buon assemblaggio per un Ara:

  • Processore: Snapdragon 808;
  • Schermo: da 5.5 pollici Full HD;
  • Batteria: da 3.000 mAh;
  • Fotocamera: da 16 mpx.

Un bel dispositivo, certo, ma non molto diverso da quelli attuali.


Il costo dei moduli

I vari moduli, prodotti alla fine dalle case che producono anche gli smartphone, permetterebbero, se venduti a prezzo “onesto” di realizzare un top gamma a prezzo molto più basso rispetto a quelli attuali. Permetterebbero, appunto, dato che, quasi sicuramente, i moduli saranno venduti a prezzi alti dalle aziende, che come in ogni cosa vorranno fare prima di tutto il loro interesse.
Sarebbe un'ottima idea avere finalmente un telefono con hardware che possa essere adatto a me ma non credo possa avere un successone, sopratutto facendo riferimento all'esempio dei computer. Se vorrei provarlo? Bhe, si! Sarei curioso di provarlo ma se il costo dei moduli dovesse rivelarsi troppo alto non ne varrà la pena!
L'aspetto? Forse un po' troppo Windows 8 Phone style.


Rispondete al sondaggio aggiungendo magari commenti personali in risposta ;)

:thanks:
[/font]
Fonte: Gexperience
Sicuramente una svolta per la tecnologia mobile :D
Magari!
Immagine